Convegno sulle Scuole di Arte e Mestieri: un confronto sulle principali scuole italiane di alto artigianato

di antonio scona il giovedì,8 dicembre 2011

Gentili Signori,
l’Associazione Nicola Zabaglia, intitolata al celebre restauratore romano del ‘700 che salvò dal crollo la cupola di San Pietro e le pale d’altare della Basilica Vaticana, nata nell’ambito dell’omonima scuola di Arte e Mestieri del comune di Roma, ha il piacere di invitarvi al Convegno sulle Scuole di Arti e Mestieri che si terrà il giorno 24 Febbraio 2012, nella sala del Carroccio del Campidoglio a Roma. La scuola comunale Nicola Zabaglia, sorta a Roma tra il 1871 e il 1872, è una delle più antiche d’Italia, nata per volontà dell’Amministrazione Capitolina in continuità con le antiche scuole serali per “artieri” sorte nel ‘700, per volontà di benefattori italiani, soprattutto lombardi, in sostegno delle classi popolari e tese a mantenere la tradizione dell’artigianato artistico. Lo scopo del convegno sarà di dimostrare che questa tipologia di scuole, libera dai numerosi vincoli burocratici di molte altre realtà formative italiane, possono esprimere meglio delle altre le caratteristiche precipue dello spirito creativo nazionale. Per questa loro tipologia, proprio perché si distacca dalla rigidità didattica e contenutistica di altre scuole, sono state spesso criticate, tacciandole a volte di pressappochismo se non di “dopolavorismo”, senza considerare che ciò che manca in massima parte alla formazione scolastica cosiddetta “istituzionale” è proprio la possibilità di offrire prassi di applicazione alle formulazioni teoriche fornite agli studenti. Questo compito formativo che era stato demandato in Italia istituzionalmente alla Formazione Professionale di competenza regionale e territoriale, a parte alcune situazioni particolari, come i centri di formazione bilaterali per l’edilizia e per il restauro come il CEFME di Pomezia o la Suola di Restauro di Botticino in Lombardia, non si è sviluppata secondo le attese del legislatore, forse per un’inconscia tendenza da parte delle realtà sociali e politiche territoriali, di puntare sul cosiddetto “pezzo di carta” con valore legale acclarato, da presentare soprattutto nell’ambito del lavoro pubblico. Le Scuole di Arti e Mestieri tendono da sempre ad offrire metodologie didattiche e programmi idonei più alle competenze dell’ambito privatistico e del lavoro autonomo imprenditoriale, comparto che è essenziale oggi al nostro paese, da tempo privo di una adeguata crescita economica e culturale. Il Convegno tenderà quindi a mettere in luce soprattutto le caratteristiche suddette riscontrabili in altre realtà italiane, inquadrandole per mezzo degli interventi dei relatori, anche dal punto di vista della tradizione storica sia italiana, ma soprattutto locale, suggerendo altresì proposte di miglioramenti contenutistici e gestionali , aprendosi in questo ultimo campo, alla collaborazione anche con privati ed enti di Diritto Pubblico e Privato, pur sempre in cogestione con le amministrazioni territoriali che operano nel settore. Non avendo purtroppo l’Associazione fondi specifici per sostenere economicamente le eventuali spese di trasferta dei relatori, in quanto ente di volontariato, si pone comunque a disposizione per facilitare il soggiorno a Roma per la data del 24 Febbraio, sia per reperire strutture ricettive a condizioni favorevoli sia per accompagnare i relatori nella visita delle scuole di Arti e Mestieri del Comune di Roma. Nel caso di eventuali difficoltà di presenza a Roma dei relatori, l’Associazione propone in alternativa, di richiedere per via telematica o postale, le relazioni da parte dei responsabili delle scuole invitate al Convegno, affidandone la lettura ai soci della nostra associazione o a corrispondenti locali soprattutto per le eventuali proposte di miglioramento delle attività formative predette del settore preso in esame dal Convegno.
Il responsabile del Convegno prof. Marco Castracane

Ass. Nicola Zabaglia – Piazza S. Paolo alla Regola 43, Roma


Lascia un commento

Articolo precedente:

Articolo successivo:

[angiat] on Twitter[your name] on Facebook[your] RSS Feed[your] Email