Seleziona una pagina

di Marco Castracane e Mario Camboni

Attualmente nessun ente pubblico organizza corsi relativi all’apprendimento delle conoscenze professionali delle Guide Turistiche ed è consequenziale che, al posto di corsi generici di Storia dell’Arte, se ne attivi uno relativo alle materie specifiche, da effettuarsi soprattutto per mezzo di visite guidate.

Si fa presente che una simile fattispecie di corso era attivata dal Comune di Roma presso il CFP di via U. Taby 1, sino al 1999, ma venne sospeso a causa della istituzione della laurea specifica in Beni Culturali per il Turismo presso l’Università di Tor Vergata. Quest’ultimo corso che aveva lo scopo di preparare guide turistiche laureate, attualmente non sembra più avere molto seguito, non essendo più integrato dal corso sussidiario a carattere pratico organizzato un tempo con la Regione Lazio.

Un corso organizzato da guide turistiche professioniste, aderenti all’Angiat tra cui compaiono anche alcuni insegnanti di materie storico artistiche, si presenta come la più rispondente tra le proposte possibili al problema del superamento del concorso di abilitazione di Guida Turistica nella Capitale.

Verrà presentato il testo “Gli italiani e l’arte” opera di un associato dell’Angiat, il prof. Marco Castracane che insegna da oltre vent’anni nel campo dei Beni Cultuali.

Il Corso si articola su 23 visite guidate che prendono in considerazione la storia e i monumenti di Roma dall’Età del Ferro ai re di Roma, dalla creazione della Repubblica Romana alla fondazione dell’Impero, da Costantino alle Guerre Gotiche, il tutto visto sul campo, nei monumenti visibili e quelli sotterranei.

Si prosegue dall’Epoca Bizantina al trasferimento del papato ad Avignone, dalla introduzione degli stilemi artistici tardo bizantini a Giotto, Arnolfo e Cavallini.
Questa parte sarà particolarmente gradita agli appassionati del Medio Evo che non ne conoscevano la grande storia monumentale a Roma, partendo da S. Sabina e S. Maria Antiqua, per giungere a S. Cecilia e a S Maria nel quartiere di Trastevere.

Il Rinascimento e il Barocco verrà esaminato davanti alle opere dei geni che furono chiamati a Roma dai papi, in confronto alle opere del collezionismo antiquariale che ne condizionarono le scelte figurative.

Si giungerà alla fine del dominio artistico papale con gli ultimi acuti del barocco gesuitico, ma non mancherà una visita approfondita ai monumenti del Liberty romano e delle stile razionalista tra le due guerre mondiali.

La Legislazione Turistica e la Geografia Turistica del Lazio concluderanno il corso a compendio di ciò che una guida turistica deve conoscere nel campo giuridico, organizzativo e dei percorsi turistici.

Oltre alle 23 lezioni itineranti, svolte il pomeriggio, si terranno almeno 4 lezioni in campo teorico, svolte in aula con la presenza di immagini esplicative e di dispense idonee.

Il corso, di 150 ore minimo, inizierà a metà Settembre con la cadenza alternativamente di due o tre incontri settimanali, a seconda delle problematiche specifiche, svolte per la quasi totalità nelle re pomeridiane, ad eccezione di quelle visite che richiedono le visite durante le prime ore della giornata.

Il costo pro capite è di € 1080, da saldarsi in due rate.